Home > Notizie > 10/04/2017


Notizia del 10/04/2017


 

INAUGURAZIONE DEL 210° ANNO ACCADEMICO

Lunedì 10 aprile, presso la Sala dello Stabat Mater dell'Archiginnasio,
si è tenuta la cerimonia che ha visto il conferimento del titolo di Accademico Onorario
al Prof. Fabio Aberto Roversi-Monaco, Presidente di Genus Bononiae. Musei nella Città, quello di
Accademico Onorario al Prof. Gualtiero Baraldi, la nomina dei nuovi accademici e la firma dei
protocolli d'intesa. 


 

Alla presenza delle principiali cariche istituzionali e militari, sia cittadine che nazionali, si è tenuta, nella storica cornice della Sala dello Stabat Mater dell'Archiginnasio, l'inaugurazione del 210° Anno Accademico dell'Accademia Nazionale di Agricoltura. Il Presidente Giorgio Cantelli Forti ha aperto la cerimonia  con la relazione "Qual è il ruolo di una storica Accademia nella Società in rapida trasformazione?", successivamente, si è tenuto il conferimento del Titolo di Accademico Onorario al Prof. Fabio Alberto Roversi-Monaco, Presidente di Genus Bononiae. Musei nella Città il quale, con la sua lezione accademica, ha tenuto la prolusione inaugurale.


La sue parole, al termine del conferimento del titolo sono state: "Ringrazio il Presidente Cantelli Forti e l'Accademia Nazionale di Agricoltura per questo titolo che mi da grande soddisfazione. I temi che l'Accademia tratta sono sempre più importanti come, ad esempio, la tutela dell'ambiente, della natura, del benessere della Società, dell'alimentazione per l'uomo, della salute e della lotta alla contraffazione alimentare. Innovazione e storia, ovvero campi, che vedono l'Accademia Nazionale di Agricoltura al passo con i tempi". 

 

 

La cerimonia è poi proseguita con il conferimento del Titolo di Accademico Emerito al Prof. Gualtiero Baraldi, quello di Accademico Corrispondente e Ordinario ai nuovi accademici, e la firma dei Protocolli d'Intesa con ASCOM Bologna, Fedagromercati Nazionale, Società Italiana di Agronomia e Associazione dei Dottori in Scienze Agrarie e Forestali della Provincia di Bologna. 

© Copyright 2019   

Accademia Nazionale di Agricoltura Credits